Ottovolante con Roberto Ottaviano il 18 febbraio al Forma di Bari

Fine anni ’50, il Jazz entra in una zona crepuscolare, i contorni stilistici così certi fino a quel momento cominciano ad essere meno definiti, ed in più la convivenza di grandi eminenze come quella del “Duca” con la sua musica totale ante-litteram, dei suoi illustri seguaci come Charles Mingus, e di nuovi “profeti” come Ornette e Dolphy, risveglia una attenzione più sanguigna e con la voglia di rendere ancora una volta questa musica meno entertainment e più luogo in cui l’improvvisazione, il groove afroamericano e la protesta intellettuale si danno appuntamento per scuotere una società vittima dei ben confezionati prodotti dell’industria culturale.

Si riconosce in pieno in questo identikit, il quintetto nuovo di zecca, guidato dal saxofonista Roberto Ottaviano, affiancato da due grandi talenti che spesso con lui collaborano formando un team ritmico ricercato per energia e creatività, Giorgio Vendola al contrabbasso ed Enzo Lanzo alla batteria, insieme a Pasquale Mirra, considerato uno dei vibrafonisti più interessanti della scena nazionale ed internazionale e che vanta collaborazioni con Michel Portal, Fred Frith, Nicole Mitchell, Lansinè Kouyatè, Aziz Sahmaoui, Tristan Honinger, Ernst Rijseger, Rob Mazurek, Ballakè Sissoko, Buch Morris, Jeff Parker, Micheal Blake, Fabrizio Puglisi, Paolo Angeli, Gianluca Petrella, Domenico Caliri.
A condividere la front – line fiatistica con il leader, un ospite di eccezione, il trombettista tedesco e naturalizzato americano Thomas Heberer, raffinato solista così come colonna della ICP Orchestra, della Berlin Jazz Contemporary Orchestra, e sideman in progetti di musicisti come Muhal Richard Abrams, Peter Brötzmann, Han Bennink, Eugene Chadbourne, Dave Douglas, Joe Fonda, Barry Guy, Guus Janssen, Maria João, Misha Mengelberg, Butch Morris, Bob Moses, Alphonse Mouzon, David Murray, Sunny Murray, Michael Riessler, Alexander von Schlippenbach, Andreas Schmidt, Frank Schulte, Elliott Sharp, Norbert Stein, Steve Swell, Aki Takase, Attila Zoller, John Zorn.

La formazione: Roberto Ottaviano Soprano Sax, Thomas Heberer  Tromba, Pasquale Mirra Vibrafono, Giorgio Vendola Contrabbasso,Enzo Lanzo Batteria.

Biglietti in vendita presso: Centro Musica – Corso Vitt. Emanuele 165 Bari – tel. 0805211777 oppure Associazione Nel Gioco del Jazz – tel, 3389031130 – oppure circuito on-line www.liveticket.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *