Archivi categoria: Stagione 2017

Concerto fuori rassegna con Area Open Project il 27 aprile al Forma di Bari

Dopo la chiusura della IX^ Rassegna “Ecotopia” dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”, venerdì 27 aprile alle 21,00, al Teatro Forma a Bari, prosegue l’attività dell’Associazione con un concerto fuori rassegna con uno dei gruppi musicali più popolari degli anni ’70: gli Area. Un tuffo nel passato con la nota band italiana composta da Patrizio Fariselli, piano e tastiere, Claudia Tellini, voce, Marco Micheli, basso elettrico, Walter Poli, batteria.

Gli Area, International Popular Group, sono attivi dal 1972. L’obiettivo dichiarato da allora è il superamento dell’individualismo artistico per creare una musica totale, di fusione e internazionalità senza confini. Per raggiungere questo scopo gli Area hanno creato un’originale fusione di differenti generi musicali, dal rock progressivo più aperto alle influenze del free jazz, alla musica elettronica, dalla musica etnica  alla sperimentazione, con costanti riferimenti all’impegno politico. La loro esperienza d’avanguardia ha significato molto per la musica del secondo Novecento.

Oggi, Area Open Project, è la prosecuzione dell’esperienza del Reunion Tour, incominciato nel 2010 e conclusosi nell’estate 2014 e che ha annoverato numerosi concerti in tutta  Italia, Europa, Usa, e Giappone. Open Project significa più spazio alla creatività, all’esecuzione di nuovi brani e alla frequentazione di un repertorio insolito, ma non per questo meno esaltante, come i brani del mitico album ‘Chernobyl 7991’.

Si apre quindi una nuova fase creativa per gli Area, un’evoluzione rispetto all’esperienza degli ultimi anni, sempre in linea e coerente con la propria identità musicale di laboratorio artistico e umano, culturale e politico.

Costo biglietto unico 25,00 euro

Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore degli studenti per i quali sono a disposizione 22 posti a 10,00 euro.

Il prossimo appuntamento è per lunedì 30 aprile a Castel del Monte ad Andria (Bari). Nell’ambito della Giornata Internazionale del Jazz Unesco, l’Associazione “Nel Gioco del Jazz”, scelta come unica rappresentante per la Puglia, terrà un concerto gratuito con il ‘Roberto Ottaviano Quartet’ composto, oltre che dal noto sassofonista, da Alexander Hawkins, piano, Stefano Senni, basso e Zeno De Rossi, batteria. Ospite della serata Marco Colonna, clarinetti.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’app dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

 

Musica e danza con “Pandaric Flight”

Ultimo appuntamento della IX^ Rassegna “Ecotopia” dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz” per questo 2018. Venerdì 23 marzo, alle 21,00, al Teatro Forma a Bari, appuntamento tra musica e danza con “Pandaric Flight” (volo pindarico), un progetto artistico che nasce con l’intento di fondere culture, tradizioni e stili apparentemente contrapposti. Protagonisti Pietro Laera, al pianoforte, Giacomo Desiante, alla fisarmonica, Giuseppe Carabellese, al violoncello.
È l’idea dei contrasti, in quanto elementi di esaltazione delle diversità, da cui può sorgere, del tutto inaspettata ma naturale, un’opera d’arte. La diversità come crescita e arricchimento culturale è dunque il perno del progetto con i tre solisti impegnati a scandagliare nel profondo il proprio io le rispettive esperienze.
Musiche originali ma anche songs di repertorio rielaborate, in una serata senza barriere, in cui l’iniziale contrasto muta verso una profonda fusione, in una dimensione rarefatta e dal sapore unico che solo musica e danza riescono a generare.
In programma composizioni originali di Giacomo Desiante quali “Bachinho”, “Gitan Waltz” ma anche “Besame Mucho”, “Oblivion”, lo spumeggiante “Fou Rire” di Richard Galliano e molto altro.
Un volo pindarico che trascinerà l’ascoltatore in un’aulica dimensione.
Alla serata parteciperà il corpo di ballo “Equilibrio Dinamico Dance Company”, nata nel 2011 per iniziativa della giovane coreografa Roberta Ferrara. Obiettivo della giovane compagnia di danza contemporanea è il raggiungimento della poliedricità del danzatore attraverso un lavoro completo delle discipline madri della danza e del teatro. Ben presto si è distinta per i suoi progetti di ricerca e opere sperimentali che hanno consentito alla compagnia di partecipare a numerosi festival sia italiani che internazionali.

Costo biglietto 25,00 euro settore “A” – 20,00 euro settore “B” – 15,00 euro settore “C”
Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore delle scuole di danza.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per venerdì 27 aprile, sempre al Teatro Forma, con il concerto fuori rassegna degli “Area”, gruppo musicale italiano attivo dal 1972.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’app dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

 

Concerto fuori rassegna con Novafonic Quartet il 25 febbraio al Forma di Bari

Classico e contemporaneo, tradizione e avanguardia. Tutto questo è il “Novafonic quartet” che si esibirà domenica 25 febbraio alle 21,00, al Teatro Forma a Bari in un concerto fuori rassegna dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”.

Novafonic è una formazione composta da quattro musicisti d’eccezione, solisti o prime parti in importanti orchestre: Fabio Furia (bandoneon), Gianmaria Melis (violino), Marcello Melis (pianoforte), Giovanni Chiaramonte (contrabbasso).

Un progetto artistico che propone un linguaggio musicale nuovo e polifonico, saldamente fondaato sul rigore delle forme compositive classiche, ma che nel contempo guarda al futuro attraverso nuove idee musicali. Il loro repertorio, tanto innovativo quanto avvincente, rappresenta quindi un percorso musicale che unisce il rigore tecnico, al gusto per la sperimentazione, in una interazione reciproca di forte ispirazione jazzistica.

Il risultato è un dialogo tra strumenti in una chiave di lettura assolutamente attuale e contemporanea, che affianca alle composizioni originali inediti arrangiamenti di alcuni dei capolavori della musica nel panorama internazionale, reinterpretati con sensibilità artistica e grande liberta d’invenzione.

Intenso e appassionante il programma del concerto intitolato “El tango nuevo” in cui trovano sintesi il virtuosismo tecnico da un lato e l’improvvisazione jazzistica dall’altro in un’interazione stilistica assolutamente originale.

Il ritmo, la passionalità e l’energia del tango nuevo di Astor Piazzolla incontrano alcuni dei brani più noti della tradizione musicale classica, riproposti in una chiave moderna ed innovativa sino a giungere progressivamente alle composizioni più contemporanee (J. Brel, A. Schwarz, F. Furia).

Il risultato è un sound assolutamente inedito, che unisce alla solidità e all’equilibrio della forma proprie del gusto più classico, la spinta propulsiva e l’audacia di idee musicali proiettate verso il futuro, capaci di spaziare tra i generi muovendosi attraverso le più diverse contaminazioni.

Costo biglietto unico 20,00 euro

Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore delle scuole di danza.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per venerdì 23 marzo, sempre al Teatro Forma, con l’ultimo concerto della rassegna ‘Ecotopia’ intitolato “Pandaric Flight” per una serata tra musica e danza. Oltre alla partecipazione del corpo di ballo ‘Equilibrio Dinamico’ si esibiranno Pietro Laera al pianoforte, Giuseppe Carabellese al violoncello e Giacomo Desiante alla fisarmonica.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’app dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

Kneebody Quintet, ensemble strumentale sperimentale tra jazz, funk, rock e hip-hop

Secondo appuntamento della IX^ Rassegna “Ecotopia” dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”per questo 2018.  Domenica 11 febbraio, alle 21,00, al Teatro Forma a Bari, appuntamento con Kneebody Quintet, band americana dal jazz nuovo e sorprendente formata nel 2001 e composta da Adam Benjamin,  (piano/tastiere), Shane Edsley (tromba), Ben Wendel (sax), Kaveh Rastegar (basso elettrico), Nate Wood (batteria). Il loro stile eclettico va dall’electro-pop al punk-rock all’hip-hop al funk,  pur creando una musica influenzata dal jazz.

Wendel, Endsley, Benjamin e Rastegar si sono incontrati alla fine degli anni ’90 alla Eastman School of Music. Benjamin si trasferì poi al California Institute of the Arts (CalArts), dove incontrò Nate Wood. Dopo la laurea alla Eastman, Wendel e Rastegar si trasferirono a Los Angeles e la band ha iniziato ad esibirsi al  Temple Bar e al The Vic Nightclub a Santa Monica, in California, dove ha suonato a lungo.

Il nome della band era una parola assurda inventata dalla fidanzata di Wendel, in modo che la band non disponesse di un chiaro leader e di una chiara connotazione musicale.

Nel 2005, l’album di debutto omonimo dei Kneebody è stato pubblicato sulla etichetta Greenleaf Music di Dave Douglas. Nel 2007, hanno pubblicato il loro secondo album, ‘Low Electrical Worker’, con ulteriori critiche di successo (Joshua Redman lo ha dichiarato uno dei suoi album preferiti nel 2007).

Da allora i Kneebody hanno lavorato su una serie di progetti con altri musicisti e organizzazioni, come band e come singoli membri. Queste collaborazioni includono il lavoro con musicisti in più generi come Wayne Krantz, Daedelus e Busdriver. Per il loro album del 2009 con Theo Bleckmann, in cui hanno organizzato e interpretato canzoni del compositore americano del secolo scorso Charles Ives, sono stati nominati per un Grammy. Altri progetti includono l’insegnamento presso il Banff Center e una session con Search & Restore e il Manhattan New Music Project, nonché incontri in scuole superiori e università in tutto il paese. I membri della band attualmente risiedono a Brooklyn e Los Angeles, dove ognuno di loro mantiene anche una carriera solista.

Nel 2017 sono tornati in studio con il loro nono album, ‘Anti-Hero’.

Costo biglietto: 25,00 euro settore “A” – 20,00 euro settore “B” – 15,00 euro settore “C”

Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore degli studenti. L’Associazione “Nel Gioco del Jazz” mette a disposizione 10 biglietti al costo di 10,00 euro, direttamente al botteghino del Teatro Forma la sera del concerto.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per domenica 25 febbraio con un concerto fuori rassegna. Al Teatro Forma a Bari, alle 21,00 si esibirà il “Novafonic Quartet”, formazione composta da musicisti d’eccezione che propongono un linguaggio musicale nuovo e polifonico.

Non mancano però già le prime anticipazioni del cartellone 2018/2019 con  il quintetto del sassofonista americano, Pharoah Sanders, che si esibirà ad ottobre e Dee Dee Bridgewater, considerata una delle eredi delle grandi voci del jazz femminile, che terrà un concerto a novembre. E ancora Inside Jazz

Quartet, Nico Morelli Trio ed  Enrico Rava – Tomasz Stanko in quintet per una stagione concertistica con i più grandi protagonisti della scena jazzistica internazionale.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

Fratello Joseph Bassi “Family Affair Trio”

Ancora un concerto fuori rassegna dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”, mercoledì 31 gennaio. Al Teatro Forma a Bari, alle 21,00 si esibirà il “Family Affair Trio”, formazione cosmopolita guidata dal contrabbassista Giuseppe ‘Fratello Joseph’ Bassi, con il sassofonista Roberto Ottaviano e la pianista Yu Ying Hsu.

Il titolo fa riferimento al grado di parentela che lega nella vita e nella musica due degli artisti ma rimanda idealmente allo spirito di fratellanza che lega ogni musicista di jazz del mondo, uomo o donna che sia.

Il perfetto equilibrio delle parti fra le componenti maschile e femminile simboleggia, a fronte di ingiustizie e discriminazioni, e alla drammatica emergenza della violenza di genere, una simbolica armonia che riflette il meraviglioso ordine della natura, dove regna il rispetto per la vita.

Yu Ying Hsu, pianista e compositrice  jazz taiwanese, si è esibita nei leggendari club jazz di New York City, come il Birdland, Sweet Rhythm e con musicisti famosi come Albert “Tootie” Heath, Paquito D’Rivera, John Riley, Alex Sipiagin , Michael Philip Mossman, Antonio Hart.

Giuseppe Bassi invece inizia la sua attività concertistica nel 1988, ma a partire dal 1990 diventa assidua e costante tanto da collaborare con Lew Tabackin, Bill Mays, Don Friedman, Bobby Durham, John Hicks, Jed Levy, Joe Magnarelli, Helen Sung, Mark Soskin, Bill Goodwin, Billy Drummond, Greg Osby, John Hicks, Mal Waldron, David Liebman, George Garzone, Tony Scott , Harold Danko, Avishai Cohen, Ute Lemper, oltre che con tutti i musicisti jazz più importanti e rappresentativi in Italia: da Enrico Pieranunzi a Dado Moroni, Gegè Telesforo, Roberto Gatto, Stefano Bollani, Francesco Cafiso, Fabrizio Bosso, Gianni Basso, Dino Piana, Franco Cerri etc.

Roberto Ottaviano infine, classe 1957, premiato quest’anno con il miglior disco dell’anno per la rivista Musica Jazz e come terzo miglior musicista, continua ad essere un eterno globetrotter della musica avendo girato il pianeta in lungo ed in largo ed avendo conosciuto e collaborato con i più importanti artisti del Jazz, e non solo, tra diverse generazioni.

Costo biglietto: 10,00 euro settore Unico.

Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore degli studenti. L’Associazione “Nel Gioco del Jazz” mette a disposizione 50 biglietti al costo di 5,00 euro, direttamente al botteghino del Teatro Forma la sera del concerto.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per domenica 11 febbraio, sempre al Teatro Forma, con il concerto del “Kneebody Quintet”, band americana dal jazz nuovo e sorprendente.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

The Chunga’s Revenge il 19 gennaio al Forma di Bari

Dopo la pausa natalizia e le note musicali del cantante e songwriter gallese, Ian Shaw, prosegue la IX^ Rassegna “Ecotopia” dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”. Venerdì 19 gennaio, alle 21,00, al Teatro Forma a Bari, appuntamento con The Chunga’s Revenge,  composto da Tiziana Ghiglioni – voce,

Roberto Ottaviano – sax, Daniele Cavallanti – sax, Silvia Bolognesi – contrabbasso, Tiziano Tononi – batteria.

Si tratta di una reunion di musicisti attivi a Milano (ma non necessariamente milanesi, come la Ghiglioni, Ottaviano e la Bolognesi) tra la metà degli anni ’70 e fino ad oggi, che prende il nome da un album piuttosto controverso della discografia di Frank Zappa.

Controverso perché da quel momento in poi la sua musica sarà un coacervo potente di influssi e stimoli diversi e a volte anche apparentemente contrastanti.

In realtà, questo progetto, non ha nulla a che vedere con omaggi o tributi al musicista e compositore statunitense, ma è piuttosto il pretesto per ricomporre uno spirito musicale presente in alcuni anni importanti in cui la città era attiva come non mai quale laboratorio fecondo di idee e di incontri animati proprio dai componenti di questo gruppo.

Del resto un po’ tutti i musicisti del “The Chunga’s Revenge” hanno sempre abbracciato una estetica ed una prassi del Jazz mai autoreferenziale (sebbene le collaborazioni di tutti con importanti protagonisti della musica afroamericana siano state sempre di alto profilo), piuttosto hanno guardato allo spirito aperto ed inclusivo di questa espressione percorrendone un solco, quello dei Mingus, Coltrane, Cherry, etc. che intendono rivendicare con orgoglio e che oggi sta svanendo in favore di un Jazz sempre più confortevole e precisino.

Costo biglietto: 25,00 euro settore “A” – 20,00 euro settore “B” – 15,00 euro settore “C”

Particolarmente vantaggiose le riduzioni a favore degli studenti. L’Associazione “Nel Gioco del Jazz” mette a disposizione 50 biglietti al costo di 5,00 euro, direttamente al botteghino del Teatro Forma la sera del concerto.

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per domenica 11 febbraio, sempre al Teatro Forma, con il concerto del “Kneebody Quintet”, band americana dal jazz nuovo e sorprendente.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

Concerto fuori rassegna con Ian Shaw Quartet

Ancora un concerto fuori rassegna dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz” domenica 17 dicembre.  Al Teatro Forma a Bari, alle 21,00 si esibirà Ian Shaw Quartet.

Ian Shaw è uno dei cantanti e songwriters di maggiore talento dell’attuale scena jazzistica e pop internazionale, oltre ad essere un raffinato pianista.

Gallese di origine ma londinese di adozione, è stato insignito, nel corso degli ultimi 20 anni, di molti riconoscimenti tra cui ben due BBC Jazz Awards come “Best UK Jazz Vocalist”. In molte riviste specializzate inoltre è stato citato insieme a Mark Murphy e Kurt Elling, tra i migliori vocalist della scena internazionale.

Dopo il tour di gennaio 2017, sarà di nuovo in tour in Italia alla testa della stessa band. Sarà accompagnato da Enzo Zirilli, tra i più creativi e versatili batteristi/percussionisti della scena jazz contemporanea, al pianoforte dal cagliaritano Alessandro Di Liberto, dotato di grande estro e senso della melodia, un’eccellenza del jazz non solo nazionale. Infine dal granitico bassista salernitano, Tommaso Scannapieco (già per molti anni con Mario Biondi).

Il concerto sarà un viaggio a 360 gradi tra le canzoni di Broadway, quelle del song-book Pop d’autore (Joni Mitchell, David Bowie, Michel Legrand) e i brani originali scritti dallo stesso Shaw.

Il talento britannico ha al suo attivo ben 15 album come leader ed è molto acclamato dalla critica inglese e americana.

Numerosissime sono le sue collaborazioni con artisti prestigiosi del calibro di Quincy Jones, Abdullah Ibrahim, Guy Barker, Kenny Wheeler, John Taylor, Iain Ballamy, Mornington Lockett, Barb Jungr, Cleo Laine, John Dankworth, Cedar Walton, Joe Lovano e Joe Beck.

Costo biglietto unico 20,00 euro

Il prossimo appuntamento dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è per venerdì 19 gennaio, sempre al Teatro Forma, con il concerto “The Chunga’s Revenge”, reunion di musicisti attivi a Milano (ma non necessariamente milanesi, come Tiziana Ghiglioni, Roberto Ottaviano e Silvia Bolognesi) tra la metà degli anni ’70 e fino ad oggi.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb

 

BassDrumBone Trio in concerto

La IX^ Rassegna “Ecotopia” dell’Associazione musicale “Nel Gioco del Jazz”prosegue lunedì 30 ottobre al Teatro Forma a Bari, alle 21,00  con il trio BassDrumBone composto da Ray Anderson (trombone), Mark Helias (contrabbasso) e Gerry Hemingway (batteria).

La loro musica combina tre distinti approcci poiché ha abbinato la singolarità della sua strumentazione con la singolare personalità dei sui tre componenti.

Il trio quest’anno festeggia il suo quarantesimo anniversario con un disco doppio (“The Long Road”, Auricle Records) che vede come ospiti il pianista Jason Moran e il sassofonista Joe Lovano, scelta del tutto logica data la forte natura avventurosa di entrambi i musicisti, pur in un contesto di continuità con la tradizione.

La musica di questa formazione solida e irresistibile della scena downtown newyorchese, si nutre degli elementi base del linguaggio afroamericano, il ritmo, il timbro, la forte interazione: in questo senso la sintesi, operata dai musicisti che nei decenni hanno condiviso ricerca e palcoscenici con esploratori anche molto arditi come Anthony Braxton o Wadada Leo Smith, dà conto di un felicissimo dialogo tra ciò che è “dentro” e ciò che è “fuori,” e la tensione sonora è sempre garantita da solide basi geometriche.  Non dimentichiamo poi la freschezza della pratica improvvisativa (le ultime due tracce del disco, dal vivo, ne restituiscono momenti esaltanti) che rappresenta una questione di attitudine prima ancora che di età.

Costo biglietto: 25,00 euro settore “A” – 20,00 euro settore “B” – 15,00 euro settore “C”

I prossimi appuntamenti dell’Associazione “Nel Gioco del Jazz” sono due concerti fuori rassegna  che rinnovano la collaborazione con “Bari Hi End”. Al The Nicolaus Hotel di Bari, sabato 4 novembre salirà sul palcoscenico il Pinturas Quintet, (con Roberto Ottaviano al sax)  e domenica 5 novembre  il Jacqui Naylor Quartet.

Per informazioni su tutti gli eventi dell’associazione è possibile scaricare l’APP dal sito ufficiale, www.nelgiocodeljazz.it, Google Store, Facebook e da tutti i dispositivi tablet, smartphone e iphone.

Biglietti e abbonamenti in vendita presso CENTRO MUSICA – C.so Vitt. Emanuele 165 – Bari – tel. 0805211777, oppure chiamando l’Associazione Nel Gioco del Jazz al 3389031130, o inviando una mail a info@nelgiocodeljazz.it – Fb